Testing post embeds

L‚ÄôINPRESSIONE ‚ÄĒ n. 24 del 2.3.2021

E LA LUCE GIU‚Äô

sf2021024

Ritor¬≠no sul tema gi√† trat¬≠ta¬≠to in PERICOLO SEGNALI (6/2/2021), quel¬≠li di pre¬≠av¬≠vi¬≠so di un restrin¬≠gi¬≠men¬≠to sul¬≠la stra¬≠da del cimi¬≠te¬≠ro di Bel¬≠fio¬≠re per smot¬≠ta¬≠men¬≠to del ter¬≠re¬≠no, cadu¬≠ti al suo¬≠lo in mas¬≠sa e cos√¨ rima¬≠sti a lun¬≠go, fin quan¬≠do non ho avu¬≠to l‚Äôoc¬≠ca¬≠sio¬≠ne di segna¬≠lar¬≠lo a chi di dove¬≠re. In effet¬≠ti un inter¬≠ven¬≠to c‚Äô√® sta¬≠to, per¬≠ch√© suc¬≠ces¬≠si¬≠va¬≠men¬≠te i segna¬≠li risul¬≠ta¬≠va¬≠no tor¬≠na¬≠ti in posi¬≠zio¬≠ne eret¬≠ta, ma cos√¨ non sono dura¬≠ti a lun¬≠go. Con il risul¬≠ta¬≠to che ora √® cadu¬≠to anche il segna¬≠le imme¬≠dia¬≠ta¬≠men¬≠te a ridos¬≠so del¬≠le tran¬≠sen¬≠ne, pro¬≠prio quel¬≠lo a cui √® appe¬≠sa una la lan¬≠ter¬≠na, alla fac¬≠cia del¬≠la sicu¬≠rez¬≠za not¬≠tur¬≠na. A fare atten¬≠zio¬≠ne deve esse¬≠re solo chi guida.

Ser­gio Fortini

L‚ÄôINPRESSIONE ‚ÄĒ n. 23 del 1.3.2021

FRAZIONI TRA LE NUVOLE

in2021023

A San Gio­van­ni Pro­fiam­ma i SEGNALI DI RIFIUTO (5/2/2021) appog­gia­ti lun­go la stra­da oltre il gard-rail sono sta­ti rimos­si, ma il bic­chie­re è mez­zo vuo­to. Sul lato oppo­sto, resta­no abban­do­na­te due frec­ce di indi­ca­zio­ne di Vescia e Scan­za­no, anch’es­se rimos­se a segui­to del­la chiu­su­ra del col­le­ga­men­to con la SS 3 Fla­mi­nia dopo gli inter­ven­ti di eli­mi­na­zio­ne degli incro­ci a raso. Emble­ma­ti­co il fat­to che le due frec­ce pun­ti­no ver­so l’al­to, a sug­ge­ri­re che chi di dove­re, inve­ce di sta­re con i pie­di per ter­ra, ha la testa tra le nuvole.

Ser­gio Fortini

L‚ÄôINPRESSIONE ‚ÄĒ n. 22 del 26.2.2021

UN BUCO NELL’ARIA

sf2021022

Resta tut¬≠to¬≠ra irri¬≠sol¬≠ta la que¬≠stio¬≠ne del col¬≠le¬≠ga¬≠men¬≠to ciclo-pedo¬≠na¬≠le sul¬≠la vec¬≠chia Fla¬≠mi¬≠nia da loca¬≠li¬≠t√† Palaz¬≠zac¬≠cio (il ‚Äúpon¬≠tac¬≠cio‚ÄĚ) a Pon¬≠te¬≠cen¬≠te¬≠si¬≠mo, per len¬≠tez¬≠za nel¬≠le deci¬≠sio¬≠ni da par¬≠te del Comu¬≠ne di Foli¬≠gno. Per for¬≠tu¬≠na che RFI non ha anco¬≠ra chiu¬≠so il pas¬≠sag¬≠gio a livel¬≠lo e per¬≠tan¬≠to il vec¬≠chio tra¬≠git¬≠to, pro¬≠se¬≠guen¬≠do per il pon¬≠te sul Topi¬≠no fino allo svin¬≠co¬≠lo, pas¬≠san¬≠do per un trat¬≠to di cir¬≠ca cin¬≠que¬≠cen¬≠to metri sul¬≠la SS 3, si pu√≤ anco¬≠ra uti¬≠liz¬≠za¬≠re, sia pure impro¬≠pria¬≠men¬≠te, per¬≠ch√© l‚Äôac¬≠ces¬≠so sareb¬≠be sbar¬≠ra¬≠to da un can¬≠cel¬≠lo. Un can¬≠cel¬≠lo che tut¬≠ta¬≠via si pu√≤ aggi¬≠ra¬≠re. in quan¬≠to la rete metal¬≠li¬≠ca √® aper¬≠ta da un lato. A qual¬≠cu¬≠no per√≤ non basta¬≠va e quin¬≠di, anzi¬≠ch√© appro¬≠fit¬≠ta¬≠re del¬≠la situa¬≠zio¬≠ne, ha cre¬≠du¬≠to di sem¬≠pli¬≠fi¬≠ca¬≠re il tra¬≠git¬≠to facen¬≠do un buco, comun¬≠que da sca¬≠val¬≠ca¬≠re, nel¬≠la rete metal¬≠li¬≠ca stes¬≠sa. A par¬≠te l‚Äôat¬≠to di inu¬≠ti¬≠le van¬≠da¬≠li¬≠smo, un com¬≠por¬≠ta¬≠men¬≠to pri¬≠vo di signi¬≠fi¬≠ca¬≠to e tale da indur¬≠re chi ha mes¬≠so il can¬≠cel¬≠lo ad adot¬≠ta¬≠re misu¬≠re pi√Ļ dra¬≠sti¬≠che. C‚Äô√® chi fa, come si dice, un buco nel¬≠l‚Äôac¬≠qua, inve¬≠ce que¬≠sti cre¬≠ti¬≠ni sono riu¬≠sci¬≠ti a fare un buco nell‚Äôaria.

Ser­gio Fortini

L‚ÄôINPRESSIONE ‚ÄĒ n. 21 del 24.2.2021

RANA SCADUTA

sf2021021

A gen¬≠na¬≠io 2020, sul¬≠la Gaz¬≠zet¬≠ta di Foli¬≠gno (*), scri¬≠ve¬≠vo del divie¬≠to di cir¬≠co¬≠la¬≠zio¬≠ne al tem¬≠po anco¬≠ra vigen¬≠te tra Mar¬≠co¬≠fra¬≠te e Val¬≠le¬≠ma¬≠re nel comu¬≠ne di Val¬≠to¬≠pi¬≠na nono¬≠stan¬≠te l‚Äôav¬≠ve¬≠nu¬≠to ripri¬≠sti¬≠no, per con¬≠clu¬≠sio¬≠ne lavo¬≠ri, di un trat¬≠to di stra¬≠da inte¬≠res¬≠sa¬≠to da una fra¬≠na, con segna¬≠li di divie¬≠to posti anche agli estre¬≠mi del trat¬≠to stes¬≠so, nono¬≠stan¬≠te l‚Äôa¬≠sfal¬≠to pale¬≠se¬≠men¬≠te nuo¬≠vo.  Ora quei segna¬≠li agli estre¬≠mi del trat¬≠to ripri¬≠sti¬≠na¬≠to ed asfal¬≠ta¬≠to non ci sono pi√Ļ, per√≤ ci sono anco¬≠ra i segna¬≠li di divie¬≠to di cir¬≠co¬≠la¬≠zio¬≠ne a Mar¬≠co¬≠fra¬≠te e a Val¬≠le¬≠ma¬≠re. Qui si cita anco¬≠ra la fra¬≠na, anzi, per effet¬≠to di logo¬≠ra¬≠men¬≠to del tem¬≠po e degli agen¬≠ti atmo¬≠sfe¬≠ri¬≠ci, la scrit¬≠ta ‚Äúfra¬≠na‚ÄĚ √® diven¬≠ta¬≠ta RANA. Una rana sca¬≠du¬≠ta. Pare di capi¬≠re che anche a Val¬≠to¬≠pi¬≠na, quan¬≠to a scar¬≠so con¬≠trol¬≠lo del ter¬≠ri¬≠to¬≠rio ed a son¬≠no¬≠len¬≠za, non temo¬≠no confronti.

Ser­gio Fortini


(*) Gaz­zet­ta di Foli­gno n. 3 del 26/1/2020
L‚ÄôIMPRESSIONE ‚ÄĒ ASFALTO VIETATO
im202003

NOTE ‚ÄĒ n. 20 del 21.2.2021

VIRUS: MALE O VOLONTÀ?

20210222-umbria24.jpg

Noti¬≠zia di oggi, La Chie¬≠sa umbra indi¬≠ce una dome¬≠ni¬≠ca di pre¬≠ghie¬≠ra con¬≠tro la pan¬≠de¬≠mia. I capi del¬≠le dio¬≠ce¬≠si dell‚ÄôUmbria ¬ęimplo¬≠ra¬≠no fidu¬≠cio¬≠si dal Dio del¬≠la mise¬≠ri¬≠cor¬≠dia la pro¬≠te¬≠zio¬≠ne e la libe¬≠ra¬≠zio¬≠ne da ogni male¬Ľ. Qui per√≤ sor¬≠ge qual¬≠che dub¬≠bio, per¬≠ch√© il ‚Äúmale‚ÄĚ da cui il Padre Nostro dovreb¬≠be libe¬≠rar¬≠ci non √® quel¬≠lo del cor¬≠po ma quel¬≠lo del¬≠l‚Äôa¬≠ni¬≠ma, dal male inte¬≠so come ‚Äúmali¬≠gno‚ÄĚ, non a caso si dice ‚Äúe non ci indur¬≠re in ten¬≠ta¬≠zio¬≠ne (poi addo¬≠me¬≠sti¬≠ca¬≠to in ‚Äúnon abban¬≠do¬≠nar¬≠ci alla ten¬≠ta¬≠zio¬≠ne‚ÄĚ secon¬≠do l‚Äôas¬≠sun¬≠to teo¬≠lo¬≠gi¬≠co che Dio non pu√≤ indur¬≠re in ten¬≠ta¬≠zio¬≠ne) ma libe¬≠ra¬≠ci dal male‚ÄĚ. Non solo, sem¬≠pre nel Padre Nostro, si dice ‚Äúsia fat¬≠ta la Tua volon¬≠t√†‚ÄĚ. Ora, han¬≠no la cer¬≠tez¬≠za, gli uomi¬≠ni di Chie¬≠sa, che la pan¬≠de¬≠mia non sia volon¬≠t√† di Dio? E se inve¬≠ce lo fos¬≠se dav¬≠ve¬≠ro, vor¬≠reb¬≠be¬≠ro che la sua volon¬≠t√† non si faces¬≠se? Cer¬≠to, il Papa lo esclu¬≠de, ovvia¬≠men¬≠te per dove¬≠re d‚Äôuf¬≠fi¬≠cio. La dot¬≠tri¬≠na cri¬≠stia¬≠na deve esse¬≠re quel¬≠la del Dio d‚Äôa¬≠mo¬≠re e di mise¬≠ri¬≠cor¬≠dia. Pec¬≠ca¬≠to che di fla¬≠gel¬≠li divi¬≠ni abbon¬≠di la Bib¬≠bia, a par¬≠ti¬≠re dal Dilu¬≠vio Uni¬≠ver¬≠sa¬≠le, la con¬≠fu¬≠sio¬≠ne del¬≠le lin¬≠gue di Babe¬≠le, la distru¬≠zio¬≠ne di Sodo¬≠ma e Gomor¬≠ra, le Set¬≠te Pia¬≠ghe d‚ÄôE¬≠git¬≠to, tan¬≠to per cita¬≠re le pi√Ļ note. Non si sa mai. Insom¬≠ma, si pre¬≠ga Dio per¬≠ch√© ci libe¬≠ri dal male (ma quel¬≠lo del cor¬≠po) o per¬≠ch√© sia fat¬≠ta la sua volon¬≠t√† (che per√≤ non si cono¬≠sce dav¬≠ve¬≠ro)? Un bel dilemma.

Ser­gio Fortini

L‚ÄôINPRESSIONE ‚ÄĒ n. 19 del 22.2.2021

ACQUA DI MALE

sf2021019

La fon¬≠te che in zona Sas¬≠so¬≠vi¬≠vo si tro¬≠va all‚Äôin¬≠gres¬≠so del¬≠la lec¬≠ce¬≠ta, poco distan¬≠te dal¬≠la crip¬≠ta del Bea¬≠to Ala¬≠no, √® sem¬≠pre sta¬≠ta un luo¬≠go di risto¬≠ro per tut¬≠ti colo¬≠ro che vi si reca¬≠no o vi tran¬≠si¬≠ta¬≠no per fare atti¬≠vi¬≠t√† fisi¬≠ca o per gode¬≠re del con¬≠tat¬≠to con la natu¬≠ra, pur se tra alti e bas¬≠si in fat¬≠to di flus¬≠so d‚Äôac¬≠qua alla can¬≠nel¬≠la. Ora, anche qui √® arri¬≠va¬≠ta la nor¬≠ma¬≠liz¬≠za¬≠zio¬≠ne, con un avvi¬≠so espo¬≠sto che dichia¬≠ra pure que¬≠sta come ‚Äúacqua non pota¬≠bi¬≠le‚ÄĚ. Resta sem¬≠pre il dub¬≠bio se si trat¬≠ti di acqua che da ana¬≠li¬≠si svol¬≠te risul¬≠ti dan¬≠no¬≠sa per la salu¬≠te o inve¬≠ce, come per la fon¬≠te di San¬≠t‚ÄôE¬≠ra¬≠clio o la fon¬≠ta¬≠nel¬≠la poco pri¬≠ma di Afri¬≠le, sem¬≠pli¬≠ce¬≠men¬≠te di acqua ‚Äúnon con¬≠trol¬≠la¬≠ta‚ÄĚ. Dif¬≠fi¬≠ci¬≠le capi¬≠re le moti¬≠va¬≠zio¬≠ni pi√Ļ recon¬≠di¬≠te die¬≠tro a tan¬≠to zelo nel voler impe¬≠di¬≠re alla gen¬≠te di dis¬≠se¬≠tar¬≠si con acqua che sgor¬≠ga fre¬≠sca e cri¬≠stal¬≠li¬≠na. Di cer¬≠to si fan¬≠no gli inte¬≠res¬≠si di chi la ven¬≠de gi√† imbot¬≠ti¬≠glia¬≠ta o pre¬≠pa¬≠ga¬≠ta. L‚Äôas¬≠sur¬≠do √® che da un lato si pre¬≠di¬≠ca il ritor¬≠no ad una vita natu¬≠ra¬≠le, dal¬≠l‚Äôal¬≠tro si proi¬≠bi¬≠sce quan¬≠to la natu¬≠ra offre spon¬≠ta¬≠nea¬≠men¬≠te. Fate pace col cervello.

Ser­gio Fortini

L‚ÄôINPRESSIONE ‚ÄĒ n. 18 del 21.2.2021

PARLA COME BEVI

sf2021018

Il lin¬≠guag¬≠gio buro¬≠cra¬≠ti¬≠co deve sem¬≠pre distin¬≠guer¬≠si da quel¬≠lo comu¬≠ne per rimar¬≠ca¬≠re la sua supe¬≠rio¬≠ri¬≠t√† ed il suo pote¬≠re sul vol¬≠go. Una vol¬≠ta acca¬≠de¬≠va con il lati¬≠no in ambi¬≠to reli¬≠gio¬≠so, oggi con l‚Äôin¬≠gle¬≠se in ambi¬≠to eco¬≠no¬≠mi¬≠co o pub¬≠bli¬≠ci¬≠ta¬≠rio. La buro¬≠cra¬≠zia, inve¬≠ce, sep¬≠pu¬≠re anco¬≠ra in ita¬≠lia¬≠no, ama espri¬≠mer¬≠si con for¬≠mu¬≠le tor¬≠tuo¬≠se o incon¬≠sue¬≠te, che al bar del¬≠lo sport sareb¬≠be impos¬≠si¬≠bi¬≠le ascol¬≠ta¬≠re. Ecco un esem¬≠pio che sca¬≠tu¬≠ri¬≠sce da un car¬≠tel¬≠lo lavo¬≠ri, attual¬≠men¬≠te in cor¬≠so, in cui si dichia¬≠ra di ese¬≠gui¬≠re un‚Äôo¬≠pe¬≠ra di ESTENDIMENTO del¬≠la rete idri¬≠ca. ESTENSIONE non anda¬≠va bene, trop¬≠po comu¬≠ne, trop¬≠po ordi¬≠na¬≠ria. Eppu¬≠re in lati¬≠no esi¬≠ste solo (exten¬≠sio, exten¬≠sio¬≠nis). Da una rapi¬≠da ricer¬≠ca, pare inve¬≠ce che que¬≠sto ter¬≠mi¬≠ne, ‚Äúesten¬≠di¬≠men¬≠to‚ÄĚ, sia addi¬≠rit¬≠tu¬≠ra mol¬≠to uti¬≠liz¬≠za¬≠to, ad ulte¬≠rio¬≠re con¬≠fer¬≠ma di quan¬≠to alla pre¬≠mes¬≠sa. Sareb¬≠be da dir¬≠gli chia¬≠ra¬≠men¬≠te: ma par¬≠la come magni, anzi, in que¬≠sto caso, trat¬≠tan¬≠do¬≠si di rete idri¬≠ca, par¬≠la come bevi.

Ser­gio Fortini

NOTE ‚ÄĒ n. 17 del 20.2.2021

MISMETTI, PAPA E FAGIOLI

20210212-ilmessaggero

20161206-le-iene

Sua Sani¬≠t√†, il Sano Padre, per¬≠se¬≠ve¬≠ra nel¬≠la sua dot¬≠tri¬≠na salu¬≠ti¬≠sta. Dopo aver pero¬≠ra¬≠to la cau¬≠sa del¬≠la vac¬≠ci¬≠na¬≠zio¬≠ne, come pure i fra¬≠ti di Assi¬≠si, men¬≠tre in Vati¬≠ca¬≠no si minac¬≠cia di licen¬≠zia¬≠men¬≠to chi non si sot¬≠to¬≠po¬≠ne alla sal¬≠vi¬≠fi¬≠ca inie¬≠zio¬≠ne, scor¬≠cia¬≠to¬≠ia per la vita eter¬≠na, ades¬≠so esal¬≠ta le qua¬≠li¬≠t√† bene¬≠fi¬≠che dei legu¬≠mi, dei fagio¬≠li in par¬≠ti¬≠co¬≠la¬≠re. Cos√¨ tito¬≠la ‚ÄúIl Mes¬≠sag¬≠ge¬≠ro‚ÄĚ del 12 feb¬≠bra¬≠io. Per i foli¬≠gna¬≠ti, il pen¬≠sie¬≠ro cor¬≠re spon¬≠ta¬≠neo a Mismet¬≠ti che, nel novem¬≠bre del 2016, repli¬≠can¬≠do all‚Äôin¬≠si¬≠sten¬≠za pres¬≠san¬≠te di una gior¬≠na¬≠li¬≠sta del¬≠le Iene, lasci√≤ inten¬≠de¬≠re che la con¬≠fi¬≠den¬≠za, ma for¬≠se anche la fra¬≠tel¬≠lan¬≠za, vie¬≠ne san¬≠ci¬≠ta da un piat¬≠to di fagio¬≠li man¬≠gia¬≠to inse¬≠me. In pra¬≠ti¬≠ca, met¬≠ten¬≠do insie¬≠me il pen¬≠sie¬≠ro di Mismet¬≠ti e di Ber¬≠go¬≠glio, i fagio¬≠li assu¬≠mo¬≠no un valo¬≠re qua¬≠si uni¬≠ver¬≠sa¬≠le e per¬≠si¬≠no teo¬≠lo¬≠gi¬≠co. D‚Äôal¬≠tron¬≠de, gi√† Teren¬≠ce Hill e Bud Spen¬≠cer, furo¬≠no pro¬≠fe¬≠ti¬≠ci, con uno dei loro pi√Ļ cele¬≠bri film ‚Äúanche gli ange¬≠li man¬≠gia¬≠no fagio¬≠li‚ÄĚ. Qual¬≠co¬≠sa ci deve esse¬≠re. Del¬≠le pata¬≠te, spe¬≠cie quel¬≠la ros¬≠sa di Col¬≠fio¬≠ri¬≠to, inve¬≠ce, non si sa anco¬≠ra nul¬≠la. Pri¬≠ma o poi Ber¬≠go¬≠glio si dovr√† pro¬≠nun¬≠cia¬≠re anche su quel¬≠le, non sen¬≠za aver fat¬≠to pri¬≠ma una visi¬≠ti¬≠na a Cave, che del fagio¬≠lo √® la patria folignate.

Ser­gio Fortini

L‚ÄôINPRESSIONE ‚ÄĒ n. 16 del 19.2.2021

CADUTA A VALLE

sf2021016

Parec¬≠chi anni fa furo¬≠no col¬≠lo¬≠ca¬≠ti in alcu¬≠ne fra¬≠zio¬≠ni del¬≠la cosid¬≠det¬≠ta ‚ÄúVal¬≠le del Meno¬≠tre‚ÄĚ dei tabel¬≠lo¬≠ni infor¬≠ma¬≠ti¬≠vi con la map¬≠pa stra¬≠da¬≠le del ter¬≠ri¬≠to¬≠rio e l‚Äôin¬≠di¬≠ca¬≠zio¬≠ne del¬≠le loca¬≠li¬≠t√† e dei luo¬≠ghi di inte¬≠res¬≠se, alme¬≠no in un caso uscen¬≠do dal semi¬≠na¬≠to per¬≠ch√© si segna¬≠la la Roc¬≠ca di Roc¬≠ca¬≠fran¬≠ca che inve¬≠ce √® ubi¬≠ca¬≠ta nel¬≠la val¬≠le del Vigi, fiu¬≠me ugual¬≠men¬≠te di Foli¬≠gno, alme¬≠no nel trat¬≠to ini¬≠zia¬≠le, e in tal modo ancor pi√Ļ neglet¬≠to. Una di que¬≠ste tabel¬≠le √® anco¬≠ra pre¬≠sen¬≠te ed in buo¬≠no sta¬≠to a Bel¬≠fio¬≠re, un‚Äôal¬≠tra, mol¬≠to malan¬≠da¬≠ta, di fron¬≠te al cimi¬≠te¬≠ro di Leg¬≠gia¬≠na. Ce n‚Äôe¬≠ra una anche a Case¬≠no¬≠ve, nel¬≠l‚Äôa¬≠rea di ser¬≠vi¬≠zio, ma meno lon¬≠ge¬≠va: scom¬≠par¬≠si i tre pali su cui era col¬≠lo¬≠ca¬≠ta, come si pu√≤ con¬≠trol¬≠la¬≠re da Goo¬≠gle Maps, √® sbia¬≠di¬≠ta del tut¬≠to ed ora gia¬≠ce al suo¬≠lo in tut¬≠to il suo ano¬≠ni¬≠ma¬≠to. Si riem¬≠pio¬≠no tan¬≠to la boc¬≠ca di pro¬≠mo¬≠zio¬≠ne turi¬≠sti¬≠ca ma poi non si accor¬≠go¬≠no nem¬≠me¬≠no, o se ne fre¬≠ga¬≠no, quan¬≠do quel poco di pub¬≠bli¬≠ci¬≠t√† cade in rovina.

Ser­gio Fortini


(*) Goo­gle Maps / Street View
sf2021016b

L‚ÄôINPRESSIONE ‚ÄĒ n. 15 del 16.2.2021

ASSMAMMENTI

in2021012

La scuo¬≠la √® tra i temi pi√Ļ con¬≠tro¬≠ver¬≠si del regi¬≠me sani¬≠ta¬≠rio. Non a caso la mini¬≠stra del¬≠l‚Äôi¬≠stru¬≠zio¬≠ne √® sta¬≠ta estro¬≠mes¬≠sa dal nuo¬≠vo gover¬≠no. Appe¬≠na scat¬≠ta l‚Äôen¬≠ne¬≠si¬≠ma emer¬≠gen¬≠za, le scuo¬≠le sono le pri¬≠me ad esse¬≠re chiu¬≠se. Ma se sono luo¬≠ghi in cui vige la mas¬≠si¬≠ma atten¬≠zio¬≠ne, per¬≠ch√© tut¬≠to que¬≠sto allar¬≠me? Non tan¬≠to per come si svol¬≠go¬≠no le atti¬≠vi¬≠t√† all‚Äôin¬≠ter¬≠no ma for¬≠se per quan¬≠to acca¬≠de al‚Äôe¬≠ster¬≠no, vedi i tra¬≠spor¬≠ti pub¬≠bli¬≠ci, ma anche in entra¬≠ta e sopra¬≠tut¬≠to in usci¬≠ta. In un‚Äôe¬≠po¬≠ca di iper-pro¬≠te¬≠zio¬≠ne, i geni¬≠to¬≠ri moder¬≠ni non pos¬≠so¬≠no fare a meno, nean¬≠che coi tem¬≠pi che cor¬≠ro¬≠no, di affol¬≠lar¬≠si ad aspet¬≠ta¬≠re i loro par¬≠go¬≠let¬≠ti appe¬≠na fuo¬≠ri dal can¬≠cel¬≠lo, dove peral¬≠tro in mol¬≠ti arri¬≠va¬≠no in car¬≠roz¬≠za con il caos che ne con¬≠se¬≠gue. L‚Äôim¬≠ma¬≠gi¬≠ne √® di poco tem¬≠po fa. Chi si pre¬≠oc¬≠cu¬≠pa degli assem¬≠bra¬≠men¬≠ti dovreb¬≠be con¬≠si¬≠de¬≠ra¬≠re di met¬≠te¬≠re un limi¬≠te anche al mammismo.

Ser­gio Fortini

L‚ÄôINPRESSIONE ‚ÄĒ n. 14 del 14.2.2021

CHI ENTRA PER PRIMO

in2021012

Pro¬≠li¬≠fe¬≠ra¬≠no le nor¬≠me sul distan¬≠zia¬≠men¬≠to socia¬≠le, quel¬≠lo pi√Ļ recen¬≠te √® del¬≠la com¬≠pa¬≠gna Dona¬≠tel¬≠la Tesei che, nel dispor¬≠re la zona ros¬≠sa in zona aran¬≠cio¬≠ne, ha pre¬≠scrit¬≠to di atte¬≠ner¬≠si, per l‚Äôacquisto di pro¬≠dot¬≠ti ali¬≠men¬≠ta¬≠ri, al mas¬≠si¬≠mo ad una spe¬≠sa al gior¬≠no e ad una per¬≠so¬≠na per nucleo fami¬≠lia¬≠re; inve¬≠ce a com¬≠pe¬≠ra¬≠re pro¬≠dot¬≠ti di qua¬≠lun¬≠que altro gene¬≠re si pu√≤ anda¬≠re anche in cop¬≠pia. Nei nego¬≠zi le nor¬≠me di distan¬≠zia¬≠men¬≠to ed uso del¬≠la muse¬≠ruo¬≠la vige¬≠va¬≠no gi√†, poi √® sta¬≠to intro¬≠dot¬≠to il nume¬≠ro chiu¬≠so, con la com¬≠pli¬≠ca¬≠zio¬≠ne di vigi¬≠la¬≠re e far¬≠lo rispet¬≠ta¬≠re; in un nego¬≠zio di arti¬≠co¬≠li per la casa in zona Piaz¬≠za Umbria si invi¬≠ta¬≠no i clien¬≠ti a dotar¬≠si di cesti¬≠no, fini¬≠ti i cesti¬≠ni, non si entra pi√Ļ. In que¬≠sto nego¬≠zio nel cen¬≠tro cit¬≠ta¬≠di¬≠no, inve¬≠ce, han¬≠no avu¬≠to una pen¬≠sa¬≠ta anco¬≠ra pi√Ļ bril¬≠lan¬≠te: per entra¬≠re biso¬≠gna aspet¬≠ta¬≠re che qual¬≠cu¬≠no esca. Per√≤ non han¬≠no tenu¬≠to con¬≠to che, secon¬≠do que¬≠sta rego¬≠la, quan¬≠do il nego¬≠zio apre, nes¬≠su¬≠no esce e quin¬≠di nes¬≠su¬≠no potreb¬≠be entra¬≠re. La para¬≠no¬≠ia dilaga.

Ser­gio Fortini

NOTE ‚ÄĒ n. 13 del 13.2.2021

QUASI GOL

gf20210212

‚Äú‚ÄúIl ‚Äúqua¬≠si‚ÄĚ mini¬≠stro Cot¬≠ta¬≠rel¬≠li a Foli¬≠gno‚ÄĚ‚ÄĚ, tito¬≠la la Gaz¬≠zet¬≠ta di Foli¬≠gno un arti¬≠co¬≠lo data¬≠to 12 feb¬≠bra¬≠io, in cui si rife¬≠ri¬≠sce del¬≠l‚Äôa¬≠po¬≠sto¬≠lo del¬≠la ‚Äúspen¬≠ding review‚ÄĚ, ovve¬≠ro dei tagli di spe¬≠sa,  ‚Äú‚Äúospi¬≠te, gio¬≠ve¬≠d√¨ scor¬≠so, dell‚Äôincontro ‚ÄúParo¬≠le pove¬≠re, ven¬≠de¬≠re e dona¬≠re‚ÄĚ pro¬≠mos¬≠so dal Sacro con¬≠ven¬≠to di Assi¬≠si, in occa¬≠sio¬≠ne del¬≠la Gior¬≠na¬≠ta inter¬≠na¬≠zio¬≠na¬≠le del¬≠la Fra¬≠ter¬≠ni¬≠t√† e del cen¬≠te¬≠na¬≠rio del¬≠la rivi¬≠sta San Fran¬≠ce¬≠sco Patro¬≠no d‚ÄôItalia‚ÄĚ‚ÄĚ. Un acco¬≠sta¬≠men¬≠to, quel¬≠lo tra i tagli di spe¬≠sa e la pover¬≠t√† (fran¬≠ce¬≠sca¬≠na), pie¬≠no di signi¬≠fi¬≠ca¬≠to, lascian¬≠do tra¬≠spa¬≠ri¬≠re che gli uni impli¬≠ca¬≠no l‚Äôal¬≠tra. Resta il fat¬≠to che, alla pre¬≠sen¬≠ta¬≠zio¬≠ne del nuo¬≠vo gover¬≠no Dra¬≠ghi, Car¬≠lo Cot¬≠ta¬≠rel¬≠li non sia nel¬≠la lista. Un qua¬≠si mini¬≠stro man¬≠ca¬≠to. Le pro¬≠fe¬≠zie del¬≠la Gaz¬≠zet¬≠ta di Foli¬≠gno non si avve¬≠ra¬≠no. Alla fac¬≠cia del¬≠le fake-news che il nuo¬≠vo cor¬≠so pro¬≠cla¬≠ma di com¬≠bat¬≠te¬≠re. Come avreb¬≠be det¬≠to il miti¬≠co radio¬≠cro¬≠ni¬≠sta Nico¬≠l√≤ Caro¬≠sio, ‚Äúqua¬≠si gol‚ÄĚ. In que¬≠sto caso, qua¬≠si mini¬≠stro. Cam¬≠bia¬≠te la pal¬≠la di vetro.

Ser­gio Fortini

L‚ÄôINPRESSIONE ‚ÄĒ n. 12 del 12.2.2021

ALTALENA ROSSA

in2021011

In atte¬≠sa di esse¬≠re zona ros¬≠sa per deci¬≠sio¬≠ne del gover¬≠no sca¬≠du¬≠to, ci ha pen¬≠sa¬≠to la com¬≠pa¬≠gna Dona¬≠tel¬≠la Tesei ad anti¬≠ci¬≠par¬≠lo, dichia¬≠ran¬≠do zona ros¬≠sa tut¬≠ta la pro¬≠vin¬≠cia di Peru¬≠gia e qual¬≠che spraz¬≠zo di quel¬≠la di Ter¬≠ni. L‚ÄôUm¬≠bria, ros¬≠sa era, ros¬≠sa √® tor¬≠na¬≠ta ad esse¬≠re, le ele¬≠zio¬≠ni non sono ser¬≠vi¬≠te a nien¬≠te. Se i comu¬≠ni¬≠sti di ieri man¬≠gia¬≠va¬≠no i bam¬≠bi¬≠ni, oggi ci si limi¬≠ta a repri¬≠mer¬≠li, nel¬≠l‚Äôor¬≠di¬≠nan¬≠za regio¬≠na¬≠le si leg¬≠ge infat¬≠ti, che ‚Äúnei par¬≠chi ed aree ver¬≠di‚ÄĚ, vige ‚Äúil divie¬≠to di uti¬≠liz¬≠zo del¬≠le aree gio¬≠co dei mede¬≠si¬≠mi‚ÄĚ. Bam¬≠bi¬≠ni tut¬≠ti a casa, nien¬≠te alta¬≠le¬≠na, nien¬≠te sci¬≠vo¬≠lo, nien¬≠te girel¬≠lo. Col¬≠pe¬≠vo¬≠li anche loro, cos√¨ impa¬≠ra¬≠no. Sen¬≠za fare distin¬≠zio¬≠ne tra la popo¬≠lo¬≠sa cit¬≠t√† e le rare¬≠fat¬≠te fra¬≠zio¬≠ni di sub mon¬≠ta¬≠gna. A raf¬≠for¬≠za¬≠re il sen¬≠so del divie¬≠to, i nastri bian¬≠chi e ros¬≠si di inter¬≠di¬≠zio¬≠ne. Lascia¬≠te che i fan¬≠ciul¬≠li ven¬≠ga¬≠no a me, dice il Van¬≠ge¬≠lo. Lascia¬≠te i fan¬≠ciul¬≠li segre¬≠ga¬≠ti, dice la nuo¬≠va dot¬≠tri¬≠na. Che Dio ci aiuti.

Ser­gio Fortini

L‚ÄôINPRESSIONE ‚ÄĒ n. 11 del 10.2.2021

PI√ô PALO CHE CROCE

in2021010

Tor¬≠no su un sog¬≠get¬≠to gi√† trat¬≠ta¬≠to nel 2014 e, a distan¬≠za di anni, rima¬≠sto tale e qua¬≠le: un palo del¬≠la linea elet¬≠tri¬≠ca che non solo occu¬≠pa il sagra¬≠to di una chie¬≠sa di mon¬≠ta¬≠gna ma che, addi¬≠rit¬≠tu¬≠ra, si sovrap¬≠po¬≠ne alla cro¬≠ce posta poco pi√Ļ indie¬≠tro. Evi¬≠den¬≠te¬≠men¬≠te alle auto¬≠ri¬≠t√† eccle¬≠sia¬≠sti¬≠che sta bene cos√¨, per¬≠ch√© altri¬≠men¬≠ti si sareb¬≠be¬≠ro fat¬≠te sen¬≠ti¬≠re. La cro¬≠ce pu√≤ anche esse¬≠re mes¬≠sa in ombra, e que¬≠sto pare il tema del¬≠la attua¬≠le teo¬≠lo¬≠gia. Poi c‚Äô√® l‚Äôa¬≠spet¬≠to filo¬≠lo¬≠gi¬≠co. Il fat¬≠to che Cri¬≠sto sia sta¬≠to mes¬≠so in cro¬≠ce, inte¬≠sa que¬≠sta come due legni incro¬≠cia¬≠ti, non √® cos√¨ scon¬≠ta¬≠ta. A quel¬≠l‚Äôe¬≠po¬≠ca per cro¬≠ce si inten¬≠de¬≠va anche un sem¬≠pli¬≠ce palo a cui il con¬≠dan¬≠na¬≠to veni¬≠va appe¬≠so. ‚ÄúIl ter¬≠mi¬≠ne ori¬≠gi¬≠na¬≠le impie¬≠ga¬≠to nel¬≠la Bib¬≠bia in gre¬≠co √® stau¬≠r√≤s, che in real¬≠t√† indi¬≠ca un‚Äôasta o un palo eret¬≠to, come con¬≠fer¬≠ma il Dizio¬≠na¬≠rio dei con¬≠cet¬≠ti bibli¬≠ci del Nuo¬≠vo Testa¬≠men¬≠to: nel¬≠la sua acce¬≠zio¬≠ne ori¬≠gi¬≠na¬≠le lo stau¬≠r√≥s √® un ‚Äúpalo a pun¬≠ta pian¬≠ta¬≠to dirit¬≠to‚ÄĚ. Inol¬≠tre, secon¬≠do la Catho¬≠lic Ency¬≠clo¬≠pe¬≠dia, in ori¬≠gi¬≠ne la cro¬≠ce con¬≠si¬≠ste¬≠va di un sem¬≠pli¬≠ce palo ver¬≠ti¬≠ca¬≠le, appun¬≠ti¬≠to all‚Äôe¬≠stre¬≠mi¬≠t√† supe¬≠rio¬≠re, ipo¬≠te¬≠si con¬≠fer¬≠ma¬≠ta anche dall‚ÄôImperial Bible-Dic¬≠tio¬≠na¬≠ry, secon¬≠do cui la crux roma¬≠na era appun¬≠to un palo ver¬≠ti¬≠ca¬≠le. Que¬≠sto si leg¬≠ge su uno dei tan¬≠ti sito inter¬≠net che trat¬≠ta¬≠no l‚Äôar¬≠go¬≠men¬≠to. Per non par¬≠la¬≠re dei Testi¬≠mo¬≠ni di Geo¬≠va, che ne fan¬≠no un car¬≠di¬≠ne dot¬≠tri¬≠na¬≠le. Ovvia¬≠men¬≠te tut¬≠to que¬≠sto non vie¬≠ne det¬≠to sugli alta¬≠ri. Per√≤, vuoi vede¬≠re che que¬≠sto palo √® un modo per dare un col¬≠po al cer¬≠chio e uno alla botte?

Ser­gio Fortini

L‚ÄôINPRESSIONE ‚ÄĒ n. 10 del 8.2.2021

ACQUA PER BELLEZZA

in2021009

Saba¬≠to 10 otto¬≠bre il sin¬≠da¬≠co Zuc¬≠ca¬≠ri¬≠ni ha inau¬≠gu¬≠ra¬≠to la restau¬≠ra¬≠ta Fon¬≠te dei Trin¬≠ci a Ver¬≠chia¬≠no, dan¬≠neg¬≠gia¬≠ta dal sisma del 1997 e rima¬≠sta per anni in sta¬≠to di abban¬≠do¬≠no ed in atte¬≠sa di inter¬≠ven¬≠ti e finan¬≠zia¬≠men¬≠ti. Pec¬≠ca¬≠to che pro¬≠ba¬≠bil¬≠men¬≠te, per la cir¬≠co¬≠stan¬≠za, il sin¬≠da¬≠co non aves¬≠se sete, per¬≠ch√© altri¬≠men¬≠ti si sareb¬≠be dovu¬≠to reca¬≠re al bar del pae¬≠se, in quan¬≠to l‚Äôac¬≠qua che sgor¬≠ga copio¬≠sa dal¬≠le tre rin¬≠no¬≠va¬≠te can¬≠nel¬≠le del¬≠la rin¬≠no¬≠va¬≠ta fon¬≠te √® dichia¬≠ra¬≠ta ‚Äúnon pota¬≠bi¬≠le‚ÄĚ, il che di fre¬≠quen¬≠te signi¬≠fi¬≠ca sem¬≠pli¬≠ce¬≠men¬≠te che non vie¬≠ne con¬≠trol¬≠la¬≠ta: far¬≠lo sareb¬≠be trop¬≠pa fati¬≠ca. E poi, meglio bere l‚Äôac¬≠qua in bot¬≠ti¬≠glie di quel¬≠la pla¬≠sti¬≠ca che poi inqui¬≠na l‚Äôam¬≠bien¬≠te, l‚Äôac¬≠qua gra¬≠tui¬≠ta non arric¬≠chi¬≠sce nes¬≠su¬≠no. L‚Äôac¬≠qua di fon¬≠te, pi√Ļ che per dare risto¬≠ro agli uma¬≠ni, spe¬≠cie in un cro¬≠ce¬≠via di escur¬≠sio¬≠ni¬≠smo, ser¬≠ve solo per bellezza.

Ser­gio Fortini

L‚ÄôINPRESSIONE ‚ÄĒ n. 9 del 6.2.2021

PERICOLO SEGNALI

in2021008

I segna­li stra­da­li mobi­li ven­go­no impie­ga­ti per moti­vi con­tin­gen­ti, tipo lavo­ri, oppu­re ecce­zio­na­li, ad esem­pio in caso di un peri­co­lo. Essen­do col­lo­ca­ti a ter­ra, sono di scar­sa sta­bi­li­tà e per que­sto devo­no esse­re adot­ta­te del­le accor­tez­ze, tipo uti­liz­za­re una zavor­ra che di soli­to è una spe­cie di sac­ca di pla­sti­ca di colo­re aran­cio­ne. Ciò nono­stan­te può capi­ta­re che cada­no lo stes­so, maga­ri per il for­te ven­to. Dovreb­be esse­re l’en­te che li ha col­lo­ca­ti a veri­fi­ca­re perio­di­ca­men­te che stia­no cor­ret­ta­men­te al loro posto ed even­tual­men­te por­re rime­dio. Inve­ce può acca­de­re che riman­ga­no a ter­ra per set­ti­ma­ne e set­ti­ma­ne, costi­tuen­do un peri­co­lo per i vei­co­li in tran­si­to che potreb­be­ro urtar­li in quan­to non facil­men­te visi­bi­li. Va a fini­re così che quei segna­li, anzi­ché pre­av­vi­sa­re un peri­co­lo, nel­la fat­ti­spe­cie uno smot­ta­men­to con cadu­ta di ter­ra e mas­si, diven­ti­no peri­co­lo essi stes­si. Ci vor­reb­be un ulte­rio­re segna­le che segna­li il peri­co­lo segna­li. Pec­ca­to che non sia pre­vi­sto dal codi­ce del­la strada.

Ser­gio Fortini

L‚ÄôINPRESSIONE ‚ÄĒ n. 8 del 5.2.2021

SEGNALI DI RIFIUTO

in2021006

Sul¬≠la segna¬≠le¬≠ti¬≠ca foli¬≠gna¬≠te mol¬≠to ho gi√† scrit¬≠to e mol¬≠to ci sareb¬≠be anco¬≠ra da scri¬≠ve¬≠re. Capi¬≠ta per√≤ di dover¬≠si anche sul¬≠la non-segna¬≠le¬≠ti¬≠ca, ovve¬≠ro di quel¬≠la dismes¬≠sa per inter¬≠ve¬≠nu¬≠te modi¬≠fi¬≠che alla via¬≠bi¬≠li¬≠t√†. Logi¬≠ca vor¬≠reb¬≠be che i segna¬≠li non pi√Ļ uti¬≠liz¬≠za¬≠ti ven¬≠ga¬≠no riti¬≠ra¬≠ti e ripor¬≠ta¬≠ti nei com¬≠pe¬≠ten¬≠ti depo¬≠si¬≠ti comu¬≠na¬≠li, per un futu¬≠ro impie¬≠go. Qui inve¬≠ce sono sta¬≠ti sem¬≠pli¬≠ce¬≠men¬≠te accan¬≠to¬≠na¬≠ti a bor¬≠do stra¬≠da, oltre il gard-rail, a fare capo¬≠li¬≠no. Pra¬≠ti¬≠ca¬≠men¬≠te rifiu¬≠ti abban¬≠do¬≠na¬≠ti. Per√≤ gli inci¬≠vi¬≠li sono solo i cittadini.

Ser­gio Fortini

NOTE ‚ÄĒ n. 7 del 4.2.2021

AMA TE COME TE STESSO

(vai al video)

Ero anda¬≠to a cer¬≠ca¬≠re una foto di mon¬≠si¬≠gnor Lui¬≠gi Filip¬≠puc¬≠ci, per dare un vol¬≠to alla Fon¬≠da¬≠zio¬≠ne San Dome¬≠ni¬≠co, lon¬≠ga manu del¬≠la mia esclu¬≠sio¬≠ne dal¬≠la Gaz¬≠zet¬≠ta di Foli¬≠gno, ed ho tro¬≠va¬≠to que¬≠sto video su You¬≠Tu¬≠be, data¬≠to 8 ago¬≠sto 2018, che fino¬≠ra ha ave¬≠va avu¬≠to una man¬≠cia¬≠ta di visua¬≠liz¬≠za¬≠zio¬≠ni, in cui par¬≠la del¬≠la Fon¬≠da¬≠zio¬≠ne Migran¬≠tes, in quan¬≠to, leg¬≠go dal sito del¬≠la Dio¬≠ce¬≠si di Foli¬≠gno, ‚ÄúDele¬≠ga¬≠to CEU per la Fon¬≠da¬≠zio¬≠ne Migran¬≠tes regio¬≠na¬≠le (2010)‚ÄĚ e ‚ÄúMem¬≠bro del Con¬≠si¬≠glio di ammi¬≠ni¬≠stra¬≠zio¬≠ne Fon¬≠da¬≠zio¬≠ne Migran¬≠tes (2013)‚ÄĚ. Ne sca¬≠tu¬≠ri¬≠sce una teo¬≠lo¬≠gia inu¬≠sua¬≠le: quel¬≠la di una Chie¬≠sa che si pre¬≠oc¬≠cu¬≠pa del¬≠la ‚Äúmobi¬≠li¬≠t√†‚ÄĚ; di un Uomo che ha dirit¬≠to a un cam¬≠mi¬≠no libe¬≠ro e a met¬≠te¬≠re i pie¬≠di dove vuo¬≠le, sen¬≠za fron¬≠tie¬≠re. Di un Uomo che col¬≠ti¬≠va l‚Äôa¬≠mo¬≠re per s√© stes¬≠so. Di un Uomo che ha la m√®ta nel¬≠la sua feli¬≠ci¬≠t√†. Non pi√Ļ nel¬≠la vita eter¬≠na. Ama te stes¬≠so come te stes¬≠so, un nuo¬≠vo coman¬≠da¬≠men¬≠to. Vede¬≠re per credere!

Ser­gio Fortini

L‚ÄôINPRESSIONE ‚ÄĒ n. 6 del 3.2.2021

SALTOVIVO

in2021006

La lec¬≠ce¬≠ta di Sas¬≠so¬≠vi¬≠vo √® un luo¬≠go pri¬≠vi¬≠le¬≠gia¬≠to per il con¬≠tat¬≠to con la natu¬≠ra e l‚Äôat¬≠ti¬≠vi¬≠t√† moto¬≠ria. Pec¬≠ca¬≠to che, sep¬≠pu¬≠re la vege¬≠ta¬≠zio¬≠ne ed il sot¬≠to¬≠bo¬≠sco si man¬≠ten¬≠ga¬≠no anco¬≠ra in buo¬≠ne con¬≠di¬≠zio¬≠ni di cura, altret¬≠tan¬≠to non si pos¬≠sa dire per le instal¬≠la¬≠zio¬≠ni acces¬≠so¬≠rie. Tut¬≠te le stac¬≠cio¬≠na¬≠te in legno lun¬≠go il sen¬≠tie¬≠ro sono  dete¬≠rio¬≠ra¬≠te, caden¬≠ti o disper¬≠se. Qui, per√≤, ave¬≠va¬≠no solo una fun¬≠zio¬≠ne pre¬≠va¬≠len¬≠te¬≠men¬≠te di arre¬≠do. Diver¬≠so √® il discor¬≠so al bel¬≠ve¬≠de¬≠re in fon¬≠do al sen¬≠tie¬≠ro, che ter¬≠mi¬≠na su un pre¬≠ci¬≠pi¬≠zio. Una vol¬≠ta non c‚Äôe¬≠ra nul¬≠la, poi chi di dove¬≠re si √® final¬≠men¬≠te con¬≠vin¬≠to del¬≠la neces¬≠si¬≠t√† di instal¬≠la¬≠re un para¬≠pet¬≠to, di sicu¬≠rez¬≠za, rea¬≠liz¬≠za¬≠to ugual¬≠men¬≠te in legno. Ora quel¬≠la strut¬≠tu¬≠ra √® affet¬≠ta dal¬≠lo stes¬≠so male: assi man¬≠can¬≠ti o infra¬≠di¬≠cia¬≠te, alcu¬≠ne siste¬≠ma¬≠te alla buo¬≠na con fil di fer¬≠ro, viti spor¬≠gen¬≠ti, in un pun¬≠to addi¬≠rit¬≠tu¬≠ra man¬≠ca ogni pro¬≠te¬≠zio¬≠ne, per¬≠ch√© sono venu¬≠te meno tut¬≠te le assi tra¬≠sver¬≠sa¬≠li. La stra¬≠da per il pre¬≠ci¬≠pi¬≠zio si √® cos√¨ ria¬≠per¬≠ta, una disat¬≠ten¬≠zio¬≠ne potreb¬≠be ave¬≠re con¬≠se¬≠guen¬≠ze impre¬≠ve¬≠di¬≠bi¬≠li.  La cau¬≠te¬≠la per i visi¬≠ta¬≠to¬≠ri del luo¬≠go √® affi¬≠da¬≠ta solo alla loro per¬≠ce¬≠zio¬≠ne. Tut¬≠to secon¬≠do copione.

Ser­gio Fortini

L‚ÄôINPRESSIONE ‚ÄĒ n. 5 del 31.1.2021

MESSE PESANTI

in2021004

Pro¬≠li¬≠fe¬≠ra¬≠no i DPCM ma resta inva¬≠ria¬≠to il pro¬≠to¬≠col¬≠lo fir¬≠ma¬≠to il 7 mag¬≠gio 2020 da Bas¬≠set¬≠ti, Con¬≠te e Lamor¬≠ge¬≠se, solo dopo che, il gior¬≠no pri¬≠ma, lo ave¬≠va esa¬≠mi¬≠na¬≠to ed appro¬≠va¬≠to il CTS (comi¬≠ta¬≠to tec¬≠ni¬≠co scien¬≠ti¬≠fi¬≠co), sta¬≠bi¬≠len¬≠do di fat¬≠to il suo pri¬≠ma¬≠to anche in mate¬≠ria di cul¬≠to. Due pagi¬≠ne con cin¬≠que para¬≠gra¬≠fi per un tota¬≠le di 33 pre¬≠scri¬≠zio¬≠ni, dove in fon¬≠do si dice che sta¬≠re a casa √® ammes¬≠so per moti¬≠vi di et√† e di salu¬≠te, maga¬≠ri assi¬≠sten¬≠do alla cele¬≠bra¬≠zio¬≠ne in rete. Insom¬≠ma, ai fede¬≠li oltre che il rispet¬≠to del¬≠la dot¬≠tri¬≠na e la sot¬≠to¬≠mis¬≠sio¬≠ne all‚Äôau¬≠to¬≠ri¬≠t√† del Papa, √® richie¬≠sta con¬≠te¬≠stual¬≠men¬≠te anche la sud¬≠di¬≠tan¬≠za al CTS. Il bel¬≠lo √® che pro¬≠prio il Papa, di recen¬≠te, ha tuo¬≠na¬≠to: ‚Äúo tu stai con la Chie¬≠sa e per¬≠tan¬≠to segui il Con¬≠ci¬≠lio‚ÄĚ, ‚Äúo se lo inter¬≠pre¬≠ti a tuo modo non sei nel¬≠la Chie¬≠sa, il Con¬≠ci¬≠lio non va nego¬≠zia¬≠to‚ÄĚ. Inve¬≠ce con lo Sta¬≠to si pu√≤ nego¬≠zia¬≠re, anche pren¬≠de¬≠re ordi¬≠ni, alla fac¬≠cia del Con¬≠cor¬≠da¬≠to. Quin¬≠di, pri¬≠ma di entra¬≠re in chie¬≠sa, ricor¬≠dar¬≠si tut¬≠ti i com¬≠por¬≠ta¬≠men¬≠ti, non si sa mai che la tra¬≠sgres¬≠sio¬≠ne sia anche pec¬≠ca¬≠to. In que¬≠sta chie¬≠sa, poi, alle com¬≠pli¬≠ca¬≠zio¬≠ni sani¬≠ta¬≠rie, si aggiun¬≠ge il peri¬≠co¬≠lo di cui all‚Äôav¬≠vi¬≠so espo¬≠sto su una fine¬≠stra: atten¬≠zio¬≠ne usci¬≠ta auto¬≠mez¬≠zi. Maga¬≠ri anche mez¬≠zi pesan¬≠ti. Al peg¬≠gio non c‚Äô√® mai fine.

Ser­gio Fortini

Source: www.gattezzadifoligno.it